Come i Tulipani Gialli di Cristina Rava Fratelli Frilli Editori

images

Parliamo, mangiamo, Bartolomeo, lui è davvero a casa ed è uno splendido padrone di casa che mi racconta aneddoti e storie quasi fiabe, e i bicchieri si susseguono. Meno male che dormiamo a Ceva, perché se gli sbirri o i caramba ci fermassero durante il viaggio di ritorno, potrebbero ridurre le nostre patenti a striscioline impossibili da incollare di nuovo, strafottendosene del fatto che pure lui è uno sbirro! Il commissario tiene la sua mano appoggiata sulla mia, me la stringe e mi sorride con gli occhi. Sento che in questo momento mi vuole davvero bene: chissà cosa mi combinerà domani.

Lascia un commento